Split payment IVA: l’imposta si applica al contributo per la riduzione della TARI

Associazione CLAAI di Chieti

Servizi a piccole e medie impree Abruzzesi dal 1963

Data pubblicazione: 15 Giugno 2021

Categoria: Lavoro

Split payment IVA, al contributo erogato dal Comune per la riduzione della TARI a causa dell’emergenza coronavirus si deve applicare l’imposta sul valore aggiunto.

Lo spiega l’Agenzia delle Entrate nella risposta all’interpello numero 402 del 10 giugno 2021.

La somma straordinaria per il periodo emergenziale è il corrispettivo di una prestazione di servizi e non un mero trasferimento di fondi a titolo di indennizzo.

Il contributo rientra nella base imponibile IVA dell’operazione effettuata dal gestore e deve essere fatturata con il sistema di split payment.

Potrebbe interessarti anche…

I nuovi obblighi informativi previsti dal Decreto Trasparenza

I nuovi obblighi informativi previsti dal Decreto Trasparenza

In attuazione della direttiva UE 2019/1152, col fine di tutelare il diritto dei lavoratori di conoscere le proprie condizioni di lavoro, è stato emanato il cosiddetto Decreto Trasparenza che amplia gli obblighi di informazione in capo ai datori di lavoro.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.