Per info: SISTEMA UPA 0871/331442 - 380/4930957 info@claaiabruzzo.it  

Il 3 dicembre sarà attivo lo sportello per la presentazione delle domande inerenti all'avviso SOSTEGNO ALLE IMPRESE sia per la misura A : MICRO.NEWCO e sia per la misura B: CRESCITA PIU'. Scadenza il 18 dicembre 2018.

I nostri uffici sono a disposizione per info, compilazione e presentazione delle domande. 

Contattateci al più presto ai numeri su indicati. 


Per info: SISTEMA UPA 0871/331442 - 380/4930957 info@claaiabruzzo.it  

La Regione Abruzzo mette a disposizione un plafond complessivo di 11 milioni 970mila euro, a valere sulle risorse del Fondo Sociale Europeo, per nuove assunzioni di lavoratori a tempo indeterminato o per la trasformazione in contratti stabili di assunzioni a termine.

I contenuti di Garanzia Lavoro, che si articola in due distinti avvisi, sono stati illustrati questa mattina a Pescara dal presidente vicario della Regione, Giovanni Lolli, e dal direttore del Dipartimento sviluppo economico, Piergiorgio Tittarelli.

Il primo avviso riguarda il regime “de minimis” e ha una dotazione di 6 milioni 970mila euro, dei quali 2 milioni e 470mila euro riservati alle imprese che hanno sede operativa nell’area di crisi complessa Vibrata-Tronto Piceno. E’ previsto un contributo di 8mila euro per ogni assunzione di uomini di età compresa tra 18 e 49 anni, che sale a 10mila euro per le donne e gli over 50.

Il secondo avviso, invece, è per il regime “in esenzione”: la dotazione è di 5 milioni, dei quali 2 milioni e 30mila per le aziende dell’area di crisi complessa. I contributi sono gli stessi del de minimis.

Le istanze di finanziamento potranno essere presentate sulla piattaforma telematica della Regione Abruzzo a partire dal prossimo 10 dicembre e fino al primo aprile 2019. Sono previste procedure semplificate per la concessione dei fondi e anche la possibilità, previa sottoscrizione di polizza fideiussoria, dell’anticipazione del contributo. 


Per info: SISTEMA UPA 0871/331442 - 380/4930957 info@claaiabruzzo.it  

Saranno pubblicati martedì 13 novembre i due nuovi Avvisi sul microcredito, che prevedono una dotazione finanziaria complessiva di 15 milioni di euro.

Le misure sono state presentate questa mattina a Pescara dal presidente vicario della Giunta regionale, Giovanni Lolli, dal presidente di Abruzzo Sviluppo, Manuel De Monte e dal direttore del Dipartimento Sviluppo economico della Regione, Piergiorgio Tittarelli.

Le somme rappresentano l’ammontare di quanto già restituito dai beneficiari della precedente operazione di microcredito gestita da Abruzzo Sviluppo, che ha visto assegnare risorse per 47 milioni di euro a 3.360 aziende.

Il primo avviso, MICRO.CRESCITA PIU’, che ha una dotazione di 6 milioni di euro, è rivolto a microimprese (cooperative, società di persone e ditte individuali costituite e già attive), lavoratori autonomi e liberi professionisti, che abbiano già usufruito delle misure del microcredito e siano in regola con gli adempimenti previsti dalle stesse. Lo scopo è rafforzare la posizione sul mercato di riferimento di soggetti che hanno difficoltà di accesso al credito bancario ordinario. E’ previsto un finanziamento agevolato tra 20 e 50mila euro, da restituire in 68 mesi al tasso dell’1 per cento. Una quota pari al 25 per cento può essere concessa a fondo perduto, a patto che sia riservata all’assunzione o stabilizzazione di una unità di personale. Le spese ammissibili riguardano le spese di funzionamento e gestione, le consulenza specialistiche, gli investimenti, le opere murarie per adeguamento e messa e norma, il costo del personale imputato al progetto.

Il secondo avvisoSOSTEGNO ALLE IMPRESE, invece, prevede due distinte linee di azione, per ognuna delle quali è stanziato un plafond di 4 milioni e mezzo di euro. Per le imprese non ancora costituite, i finanziamenti coprono il 100 per cento delle spese di progetto e vanno da un minimo di 5mila euro per le persone fisiche a un massimo di 25mila euro per le persone giuridiche. Per quelle già operanti, invece, il massimale sale a 30mila euro e le somme possono essere impiegate non solo per gli investimenti, ma anche per contrastare la scarsa liquidità e ripristinare l’equilibrio finanziario.

La Regione, attraverso Abruzzo Sviluppo, Soggetto Gestore delle misure, ha stabilito procedure molto rapide per l’erogazione delle somme, che saranno disponibili entro 60 giorni dalla sottoscrizione dell’atto di concessione con il beneficiario, che potrà quindi procedere alle spese avendo già materialmente accreditato il finanziamento.

“Si tratta – ha sottolineato Lolli – di avvisi molto attesi, perché danno una risposta concreta alla richiesta di lavoro. Quanto già avvenuto con il primo avviso, dimostra l’efficacia di queste misure, che hanno permesso a migliaia di persone di costruirsi un’opportunità occupazionale, pur non potendo contare su sufficienti garanzie per accedere al credito ordinario. Va sottolineato che, pur trattandosi di prestiti concessi senza la presenza di garanzie, la percentuale di insolvenza dei beneficiari è molto bassa, a testimonianza che il microcredito è la forma più adatta per sostenere un tessuto economico come quello abruzzese, dove il 90 per cento delle attività è rappresentato da piccole e micro imprese”.

“Abruzzo Sviluppo – ha commentato il presidente Manuel De Monte – ha predisposto queste misure dopo un attento confronto con le imprese abruzzesi beneficiarie di precedenti misure gestiste dalla nostra struttura: siamo andati in loco ad intervistarle, a recepirne le istanze e i bisogni. Quindi questi due avvisi sono frutto di concertazione con i reali portatori di interesse dei finanziamenti: le micro imprese, gli artigiani, i professionisti abruzzesi”.

Abruzzo Sviluppo sta programmando un calendario di incontri sul territorio per illustrare i dettagli tecnici dei bandi: nei prossimi giorni, assieme agli Avvisi e alla modulistica, sarà pubblicata anche l’agenda degli eventi.

Un primo appuntamento è già stato fissato, ed è in programma il 26 novembre, alle ore 9.30, presso l’Auditorium “L. Petruzzi” di Pescara, alla presenza di un membro del Parlamento Europeo (maggiori dettagli saranno forniti in seguito). 


Prima 1 Ultima 

L'ORGANIZZAZIONE UPA-CLAAI

L'UPA è un'organizzazione autonoma di assistenza e tutela politico-sindacale degli artigiani e piccole imprese.
Vai alla sezione

LE NOSTRE SEDI

Scopri tutte le nostre filiali, siamo presenti su tutto il territorio abruzzese.
Cerca la sede più vicina
Vai alla sezione

NEWSLETTER

Per essere sempre aggiornato, inserisci la tua mail e riceverai periodicamente tutte le News, le comunicazioni e le pubblicazioni.


   

Privacy Policy | © Copyright 2014 Claai Abruzzo | Sede Centrale CHIETI tel. +39 0871 348970 - 320061 - 334905

Credits by: KOMBI