+39 0871 348970 - 320061 - 334905 info@claaiabruzzo.it

“Le prime dodici settimane del 2021 sono state già rifinanziate ma, se ci fosse necessità, vi assicuro il mio impegno per prolungare la cassa integrazione per l’emergenza Covid”. Il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, interviene alle Assemblee di Ebna, l’Ente bilaterale dell’artigianato, e di Fsba, il relativo Fondo di solidarietà che paga l’ammortizzatore sociale, indette per approvare il bilancio preventivo.

Il momento -ha aggiunto la Catalfo- è complesso e difficile, ma il Governo è stato e sarà al fianco delle imprese e delle lavoratrici e lavoratori del Comparto artigiano, settore particolarmente colpito dalla pandemia”.

Prosegue così la stretta collaborazione fra Ebna/Fsba e l’Esecutivo che ha permesso di erogare in tempi strettissimi quasi 2mila milioni di euro, supportando 210.000 aziende artigiane e mettendo in protezione più di 740.000 dipendenti sospesi dal lavoro.

Una collaborazione innanzitutto fiduciaria -ha spiegato Dario Bruni, presidente di Ebna e di Fsba- che la presenza del Ministro, cosa mai accaduta prima, attesta e rafforza. I suoi ringraziamenti per il lavoro svolto, sia al centro che da parte degli Enti regionali, ma anche l’assicurazione che la collaborazione si realizzerà anche in futuro, per superare burocratismi ed abbreviare i tempi di erogazione delle prestazioni, ci confortano, ci stimolano, impegnano tutto il mondo della Bilateralità artigiana.”

Protezione del reddito, dunque, ma anche politiche formative volte ad acquisire competenze, aspetto sempre più necessario. Anche su questo, il ministro Catalfo ha assicurato il proprio sostegno per coniugare politiche passive e politiche attive del lavoro.

E, da sempre ma ancor più in questi difficili mesi -ha affermato Mauro Sasso, vicepresidente- aziende e lavoratori hanno potuto contare anche su una sanità integrativa di qualità, una specifica attenzione al tema della sicurezza negli ambienti di lavoro, un ventaglio di altre prestazioni assicurate dai tanti strumenti messi in campo da Sindacati confederali e Associazioni artigiane.”

Proprio i Segretari generali di CGIL, CISL, UIL con quelli di CLAAI, e altre associazioni di categoria hanno da poco sottoscritto una impegnativa intesa “che sta dando ulteriore impulso ai tanti tavoli aperti per il rinnovo dei contratti di lavoro. Questa la stagione di forte impegno su più fronti del sistema artigianato, che la presenza del Ministro ha, in qualche modo, suggellato.”

Ce la faremo –ha concluso Valter Recchia, direttore del Fondo impegnato in queste ore nell’utilizzare tempestivamente gli ulteriori milioni ricevuti-. Questo è il momento di fare squadra perché l’Italia sta ripartendo e la ripartenza passa non solo per la grande industria, ma anche per la miriade di attività artigiane che rappresentano il cuore pulsante del nostro Paese”.