Bonus TV 2021 senza ISEE

Associazione CLAAI di Chieti

Servizi a piccole e medie impree Abruzzesi dal 1963

Data pubblicazione: 8 Luglio 2021

Categoria: News

Bonus TV 2021 senza limiti di reddito: ai blocchi di partenza l’agevolazione che riconosce a tutti uno sconto del 20 per cento, fino a 100 euro, sull’acquisto di un nuovo televisore, a prescindere dall’ISEE.

Il Ministro per lo Sviluppo Economico, infatti, ha firmato il 7 luglio 2021 il Decreto attuativo che dà il via al bonus rottamazione TV per chi abbia acquistato un apparecchio prima del 22 dicembre 2018 e voglia sostituirlo con uno nuovo adeguato agli standard tecnologici di nuova generazione a cui si passerà nel 2022.

Chi ha intenzione di buttare il suo vecchio televisore e comprarne uno nuovo presto potrà fruire di uno sconto del 20 per cento sul nuovo acquisto senza dover rispettare alcun limite di reddito.

Il bonus TV 2021 senza ISEE, infatti, è destinato a chiunque voglia rottamare un televisore, incompatibile con i prossimi standard di trasmissione, a patto che sia in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere la residenza in Italia;
  • voler rottamare un televisore comprato prima del 22 dicembre 2018;
  • essere in regola con il pagamento del canone.

Si precisa che lo sconto verrà riconosciuto per l’acquisto di un solo televisore per ogni nucleo familiare.

Nella notizia del 7 luglio il MISE specifica che ci sono due modi per ottenere lo sconto.

In particolare:

  • consegnando il vecchio televisore al negozio dove si intende acquistare quello nuovo. Il rivenditore applicherà la riduzione del prezzo, si occuperà dello smaltimento dell’apparecchio e otterrà un credito fiscale pari allo sconto riconosciuto al cliente al momento dell’acquisto di quello nuovo;
  • portando il vecchio televisore in un’isola ecologica autorizzata e facendosi rilasciare un modulo che certificherà l’avvenuta consegna e tutta la documentazione utile per richiedere lo sconto al rivenditore presso cui si andrà a comprare il nuovo TV.

Potrebbe interessarti anche…

– Emergenza Coronavirus – Decontribuzione Sud 2022-2023

– Emergenza Coronavirus – Decontribuzione Sud 2022-2023

Si riaprono le domande per l’accesso al beneficio decontribuzione Sud (legge n. 178/2020) da parte delle aziende, questa volta relativamente al periodo fino ad ora autorizzato dalla Commissione europea che va dall’1 luglio al 31 dicembre 2022.

NUOVI OBBLIGHI PER I LAVORI EDILI SUPERIORI A € 70.000

NUOVI OBBLIGHI PER I LAVORI EDILI SUPERIORI A € 70.000

A partire dai lavori avviati successivamente al 27 maggio 2022 di importo superiore a 70.000 euro sarà necessario riportare il contratto collettivo applicato nell’atto di affidamento dei lavori e nelle fatture elettroniche emesse, al fine di poter usufruire dei bonus edilizi.

SANZIONI PER PER CHI RIFIUTA IL PAGAMENTO A MEZZO POS

SANZIONI PER PER CHI RIFIUTA IL PAGAMENTO A MEZZO POS

INIZIO APPLICAZIONE DAL 30/06/2022 Anticipo di sanzioni per esercenti e professionisti che non accettano i pagamenti con i Pos. La norma che ha introdotto l'obbligo è del 2012 e finora non è stata...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.