Bonus pubblicità

Associazione CLAAI di Chieti

Servizi a piccole e medie impree Abruzzesi dal 1963

Data pubblicazione: 31 Agosto 2021

Categoria: News

Imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali dal 1° al 30 settembre 2021 potranno nuovamente prenotare il bonus pubblicità 2021 (per investimenti effettuati o da effettuare nel 2021).

La riapertura dello sportello è stata disposta dalla legge 106/2021 di conversione del decreto Sostegni bis (dl n. 73/2021, art. 67) che ha riservato alcune novità a chi è interessato ad ottenere il bonus introdotto nell’anno 2020 dal dl Rilancio (n. 34/2020) nella misura del 50% dell’intera spesa sostenuta. Innanzitutto, l’agevolazione è stata prorogata per gli anni 2021 e 2022.

Inoltre, il credito d’imposta è stato esteso anche agli investimenti pubblicitari effettuati sulle emittenti televisive e radiofoniche locali e nazionali, analogiche o digitali, non partecipate dallo Stato.

Altro aspetto di rilievo riguarda imprese, lavoratori autonomi, professionisti ed enti non commerciali che hanno già presentato la domanda dal 1° al 31 marzo 2021.

Tali soggetti potranno sostituire la comunicazione già inviata con una nuova, in mancanza, resterà valida quella già trasmessa. Il credito d’imposta richiesto, determinato a marzo con i criteri di calcolo allora previsti, sarà automaticamente rideterminato al termine della nuova finestra temporale, con i nuovi criteri.

La misura ante e post modifica. Dopo le modifiche alla normativa apportate dal decreto Sostegni bis, sia per gli investimenti pubblicitari sui giornali che per quelli sulle emittenti radio-televisive (anche nazionali non partecipate dallo Stato) il bonus è pari al 50% dell’importo totale degli investimenti pubblicitari effettuati in ciascun mezzo di informazione.

 La prenotazione per l’accesso al bonus, relativamente agli investimenti pubblicitari effettuati e/o da effettuare nel 2021 può essere presentata da imprese e lavoratori autonomi, sotto qualsiasi forma giuridica, dimensione aziendale e regime contabile, nonché dagli enti non commerciali.

Le domande devono essere presentata tramite i servizi resi disponibili nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle entrate, accessibile mediante l’identità Spid oppure mediante le credenziali Entratel o fisconline, rilasciate dall’Agenzia o mediante la Carta nazionale dei servizi. La trasmissione può essere effettuata tra il 1° ed il 30 settembre 2021 direttamente, da parte dei soggetti abilitati ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate o tramite una società del gruppo o tramite gli intermediari abilitati.

Per info e assistenza U.P.A. Sistema tel. 0871-331442 mail: info@claaiabruzzo.it

Potrebbe interessarti anche…

BANDO A FONDO PERDUTO PER AMMODERNAMENTO  TECNOLOGICO DELLE IMPRESE ARTIGIANE

BANDO A FONDO PERDUTO PER AMMODERNAMENTO TECNOLOGICO DELLE IMPRESE ARTIGIANE

La Regione Abruzzo vuole incentivare i programmi di investimento produttivi finalizzati all’ammodernamento tecnologico delle imprese artigiane tramite interventi di acquisizione di macchinari e attrezzature nuove di fabbrica.
Il progetto dovrà rispettare i seguenti requisiti:
1. avere una spesa minima (IVA esclusa) pari a € 10.000,00;
2. l’importo concesso a fondo perduto, al netto dell’IVA non può essere superiore a € 50.000,00;
3. l’intensità massima di aiuto concedibile è pari all’ 80%.
La domanda potrà essere presentata sullo sportello digitale della Regione Abruzzo dal 14 Novembre al 5 Dicembre 2022.

INDENNITÀ UNA TANTUM DI 150 EURO PER LAVORATORI DIPENDENTI

INDENNITÀ UNA TANTUM DI 150 EURO PER LAVORATORI DIPENDENTI

Il lavoratore, per ricevere l’indennità, deve presentare al proprio datore di lavoro una dichiarazione con la quale afferma di non essere titolare di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione o di non appartenere a un nucleo familiare beneficiario del Reddito di Cittadinanza.

Bonus Energia 2022

Bonus Energia 2022

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura Chieti Pescara ha elaborato un bando con l’obiettivo di concedere alle micro, piccole e medie imprese (MPMI) un contributo a fondo perduto mirato a rimborsare quota parte delle maggiori spese sostenute per le forniture di energia elettrica e di gas naturale, calcolato sul differenziale tra le spese del 2022 ed il medesimo periodo del 2021.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.