10 MLN PER INTERVENTI ALLA PMI ABRUZZESI

Associazione CLAAI di Chieti

Servizi a piccole e medie impree Abruzzesi dal 1963

Data pubblicazione: 29 Aprile 2021

Categoria: News

IL RISULTATO POSITIVO E’ FRUTTO DELLA CONCERTAZIONE TRA REGIONE E ASSOCIAZIONI ABRUZZESI ( TRA CUI LA CLAAI ).

E’ stato licenziato all’unanimità, dalla III Commissione “Agricoltura, Sviluppo economico e attività produttive” il nuovo progetto di legge – con una dotazione finanziaria di 10 milioni di euro –  in favore delle imprese abruzzesi, con particolare riguardo ai settori della ristorazione e turistico-alberghiero e alle filiere ad essi correlate, come risposta straordinaria alla crisi emergenziale determinata dalla pandemia. La proposta di legge regionale, intende predisporre una misura che preveda la rimodulazione del POR FESR 2014/2020 al fine di riprogrammare le risorse del Fondo dei Fondi SAIM e poterli impiegare in appositi strumenti finanziari – gestiti dalla società in-house F.I.R.A. –  tali da agevolare l’accesso al credito alle nostre imprese.  Tra questi, figurano: il “Piccolo Prestito” , di importo non superiore a 15 mila euro, a tasso zero e della durata di 5 anni; un fondo di Venture/ Seed capital  per le start-up di impresa; e un fondo rotativo di garanzia e/o co-garanzia regionale fino al 100% dei finanziamenti bancari. Una norma necessaria, per categorie fortemente colpite – con le quali c’è stato confronto e condivisione, oltre che con il mondo bancario –  che andrà a corroborare la precedente misura sul fondo perduto e che permetterà una velocizzazione delle procedure di accesso al credito. La legge potrà essere rifinanziata e di certo effettueremo le dovute verifiche per poterla estendere anche ad altre categorie d’impresa.

Per info e aggiornamenti contattateci U.P.A. Sistema tel. 0871/331442 mail: info@claaiabruzzo.it

 

Potrebbe interessarti anche…

– Emergenza Coronavirus – Decontribuzione Sud 2022-2023

– Emergenza Coronavirus – Decontribuzione Sud 2022-2023

Si riaprono le domande per l’accesso al beneficio decontribuzione Sud (legge n. 178/2020) da parte delle aziende, questa volta relativamente al periodo fino ad ora autorizzato dalla Commissione europea che va dall’1 luglio al 31 dicembre 2022.

NUOVI OBBLIGHI PER I LAVORI EDILI SUPERIORI A € 70.000

NUOVI OBBLIGHI PER I LAVORI EDILI SUPERIORI A € 70.000

A partire dai lavori avviati successivamente al 27 maggio 2022 di importo superiore a 70.000 euro sarà necessario riportare il contratto collettivo applicato nell’atto di affidamento dei lavori e nelle fatture elettroniche emesse, al fine di poter usufruire dei bonus edilizi.

SANZIONI PER PER CHI RIFIUTA IL PAGAMENTO A MEZZO POS

SANZIONI PER PER CHI RIFIUTA IL PAGAMENTO A MEZZO POS

INIZIO APPLICAZIONE DAL 30/06/2022 Anticipo di sanzioni per esercenti e professionisti che non accettano i pagamenti con i Pos. La norma che ha introdotto l'obbligo è del 2012 e finora non è stata...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.